L'emersione di paradigmi di sviluppo sostenibile e solidale. Dall'America Latina qualche suggerimento per l'Europa? (2013-2014)

La ricerca è stata finanziata dall'Ateneo con fondi FRA 2012, a valere per il biennio 2013/2014. L'unità  di ricerca, composta da 9 afferenti al DISPES (Baldin, Beccalli, Greco, Delli Zotti, Osti, Pellizzoni, Zanetti, Zago, Zotti) e da 2 esperti della Univ. Bologna (Bagni e Pegoraro), si è data l'obiettivo di studiare nuovi paradigmi di sviluppo sostenibile, focalizzando l'attenzione sull'America Latina. Da tempo si è preso atto che i modelli di sviluppo che hanno consentito la crescita in Occidente stiano conducendo verso un vicolo cieco che riguarda, sia pure in forme diverse, tutti i paesi. Vista l'urgenza di trovare altri percorsi praticabili, è parsa degna di interesse scientifico la piattaforma politico-giuridica posta in essere in Ecuador e Bolivia. Il concetto di buen vivir, che si configura come nuovo paradigma di sostenibilità  sociale, economica e ambientale nell'area andina, intende superare la concezione riduttiva del benessere legata all'accumulazione di beni materiali spostando l'attenzione sui beni immateriali che comprendono la dimensione identitaria, valoriale e relazionale. L'intento dell'unità  di ricerca è di considerare i tratti distintivi di questa piattaforma, intesa come una possibilità  di "vedere" il mondo e come orientamento per condurre l'esistenza in modo attento all'uso delle risorse e inclusivo verso tutte le componenti sociali. Si vogliono comprendere, in primis, i valori e i bisogni socio-economici che tale programma intende soddisfare, valutando le soluzioni accolte che, in una certa misura, potrebbero trovare rispondenza anche in Europa. L'approccio sollecita un'analisi multidisciplinare, incanalata in tre filoni: uno dedicato all'inclusione, tratteggiata entro spazi istituzionali e interculturali; uno relativo alla sostenibilità  con riguardo ad ambiente, acqua e cibo; uno focalizzato sugli indici di sviluppo e sulla qualità  della vita.

V. sotto, alla voce Pubblicazioni, per i prodotti della ricerca.

Responsabile del gruppo di ricerca
Responsabile: 
Serena Baldin

Info

Ultimo aggiornamento: 16-08-2017 - 05:20