Slowtourism: Valorizzazione e promozione di itinerari turistici slow tra l'Italia e la Slovenia (2010-2014)

Lo slow tourism è una nuova filosofia di viaggio che intende legare i territori italiani e sloveni grazie al turismo lento e di qualità, contribuendo a creare un bacino potenziale di offerta, quello dell'Alto Adriatico, davvero unico nel panorama internazionale. Il progetto strategico Slow Tourism, finanziato dal Programma europeo per la cooperazione transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013, dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dai Fondi nazionali, si inserisce appieno in questa logica. Slow Tourism si propone dunque di sostenere e valorizzare forme di turismo lento e strutturare prodotti turistici ecosostenibili, per mettere in rete le risorse ambientali e rurali. L'obiettivo è la creazione di un circuito con azioni di promozione e valorizzazione della rete Slow Tourism nell'area transfrontaliera dell'Alto Adriatico attraverso progetti pilota di impatto concreto su tutto il territorio, interventi di marketing, formazione, comunicazione e l'organizzazione di veri e propri punti slow sui territori italiani e sloveni. I prodotti su cui interverrà principalmente il progetto sono il cicloturismo, il turismo fluviale, il birdwatching, il turismo naturalistico e il turismo sportivo.

LINK AI SITI DI PROGETTO:

http://www.slow-tourism.net
http://www.dsu.units.it

Responsabile del gruppo di ricerca
Responsabile: 
Moreno Zago

Info

Ultimo aggiornamento: 21-10-2019 - 20:50